IEC approva l’incremento della quantità di idrocarburi nei PlugIn

La Commissione elettrotecnica internazionale (IEC) ha votato definitivamente per aumentare i limiti di carica dei refrigeranti di idrocarburi A3 infiammabili, come il propano, nelle apparecchiature di refrigerazione commerciale.

Si tratta di un voto provvisorio, il che significa che il cambiamento deve ancora passare attraverso altri passaggi prima di essere adottato come standard globale. Se non ci sono ostacoli che potrebbero verificarsi non appena i primi mesi del 2019, spetterebbe ai singoli paesi adottare lo standard.
Come già annunciammo ai tempi della proposta di revisione della norma, l’aumento proposto è da 150 a 500 g. Attualmente, il limite di carica limita la gamma di applicazioni per questi refrigeranti a unità di minore capacità. L’aumento potrebbe vedere l’uso di idrocarburi nei più grandi sistemi di refrigerazione e condizionamento dell’aria.

Marek Zgliczynski, presidente della sottocommissione IEC SC61C e responsabile dell’ingegneria dei prodotti di refrigerazione commerciale per Embraco, ha dichiarato: “Lo standard IEC-89 è stato votato e approvato con un” sì “del 75%.”

In seguito ha anche detto “la battaglia non è ancora finita” per quanto riguarda l’aumento alla fine diventando lo standard internazionale.

Nonostante le commissioni nazionali sull’IEC abbiano votato per il 75% a favore, è stato ipotizzato che potrebbe non essere approvato con un minimo richiesto del 67%.

Il prossimo passo del processo si svolgerà durante la prossima riunione della sottocommissione SC615 a Busan, in Corea del Sud, in ottobre. Lì, la sottocommissione della IEC deciderà se il progetto del limite di carica dovrebbe andare alla fase di votazione finale, che avverrebbe prima della fine del 2018.